Relitto di Cannitello


Tipo di immersione: Relitto

Profondità: Da 27 a 42 metri

Difficoltà:

Il Vapore di Cannitello è un relitto dei primi anni del secolo, affondato probabilmente a causa di un' esplosione delle caldaie.
E' spezzato in due tronconi e giace su un fondale ciottoloso, con la prua rivolta verso la costa.
L'immersione si svolge direttamente da riva seguendo una cima tesa tra questa e la prora della nave. Le strutture del piroscafo sono in parte distrutte, ma lo scafo, di enormi dimensioni, è ancora integro, tanto da permettere penetrazioni a diversi livelli di difficoltà.
Le aperture sono ampie e luminose e ciò consente di realizzare buone immagini fotografiche, nello stesso tempo, una notevole sicurezza. La vita è quella tipica degli ambienti bui, con enormi spugne bianche e celenterati coloniali gialli, gronchi, cernie e mostelle, anche di grosse dimensioni, mentre gli Antias circondano le lamiere da ogni parte.
Le difficoltà sono rappresentate dalla profondità, abbastanza notevole, dalle forti correnti e dalla penetrazione all'interno.